L’arrosto alla griglia ed alla graticola

L’arrosto alla griglia ed alla graticola

Quasi non esiste cibo di pregio che i Croati non arrostirebbero volentieri alla griglia. La griglia, al mare, si chiama gradela (graticola) ed ha anch’essa contorni variegati. Tutte le migliori parti della carne si arrostiscono alla griglia, con una varietà enorme: pollame, carne di maiale, carne di vitello, carne di manzo, carne di vitellone, carne d’agnello, carne di caprone, selvaggina di penna e di pelo, lumache, rane, pesci, crostacei, molluschi bivalvi, gasteropodi, verdure, frutta ed, addirittura, il formaggio. Lo stesso pane si migliora sulla brace o con esso si placa la fame prima che le attrazioni principali siano cotte.

 

Tradizionalmente, sono gli uomini a stringersi attorno al barbecue, e fanno a gara nel mostrare la loro abilità. Ognuno di essi ha una sfumatura di stile personale che va a raggiungere dettagli incredibili, soprattutto quando si tratta di scegliere il combustibile o, chiaramente, l’intensità del fuoco. particolarmente apprezzata la vite secca, mentre alcuni maestri raccolgono intere collezioni di legna da ardere di diverso tipo, alla quale aggiungono anche piante aromatiche secche, come rametti di rosmarino. In generale s’apprezza di più la grigliata cotta in un’abbondante brace poco intensa, piuttosto che sul fuoco vivo, ritenuto un modo d’arrostire da barbari, che denoterebbe la mancanza di buon e gusto.

Maja Danica Pečanić